Il Sari Indiano Jaya Murthy, 29 settembre 2010

Nonostante che l’India ha fatto un’evoluzione enorme nell'ambito dell’abbigliamento femminile, il sari rimane per sempre occupando un posto importante. Alcuni vestiti vanno e vengono secondo la moda ma sari appare sempre con nuove stile, materiali, colori , fantasie attirando migliaia di donne. Ogni donna sempre ama di comprare un sari nuovo. Ormai collezione Indian saridi sari fa parte della vita di una donna, nonostante che ne abbia centinaia. Riguarda ciò mio cugino prende in giro le donne e dice che: "Le donne, per caso vengono a sapere che hanno aperto un negozio di sari alla luna, mi giuro che prenotano subito la navicella spaziale per comprare sari sulla luna!". Non è esagerato, basta che leggono una cartella sari sale, tutti ci corrono subito persino prendendo una giornata di ferie! Ormai tutte le donne lavorano. Quello è fascino del sari, il quale esiste sin da tempi di Ariani che vissero in India 5000 anni a.C. , per testimoniare i storici e ricercatori della zona hanno trovato una statua di una donna che era vestita con sari, presumibilmente aveva vissuto, sulle rive del fiume Sindhu (Indus) nei quei anni !

Come era nato?

Una favola narra che fu un tessitore, che era innamorato di una fanciulla. Mentre pensava sulla sua bellezza, i suoi occhi brillanti, i suoi capelli neri che scendevano sulla schiena nella forma di una treccia lunga, la sua vita snella che apparivano davanti ai suoi occhi, egli pensò ‘ come sarebbe se tesso un vestito bello al mio amore?’ Con questo pensiero cominciò tessere, ma i suoi immaginazioni non finivano più affinché il vestito diventasse alcuni metri lungo bello colorato con tante fantasie. Quando le regalò alla sua amante lei indossò con tanto amore. Ecco così nasce il sari.

Vantaggi

I vantaggi di sari sono tanti. Non possiede nessuna cucitura non ha bisogno di sarti chiunque può indossare tranquillamente. Come hanno fatto Sara e Rosanna stasera, per aggiungere un tocco di colore all’evento speciale festival delle multi culture a Pisa.

Infatti esiste sempre l’usanza di scambiare i sari, uno indossa dell’altro, questo fatto ci fa pensare di avere una vasta scelta di vestiti. Quando indossiamo un sari di mamma o di nonna si sente un feeling un caloroso affetto che avvolge il corpo.

Camiccietta Blouse

Ogni sari deve avere sua camicetta ‘blouse’ adatto. La moda vuole perfetto abbinamento di colore e sfumatura di sari. Un tempo quando si comprava un sari giravamo intera giornata per trovare "blouse piece", la stoffa del colore perfetto a quello nuovo. A Bangalore esistono negozi specializzati per vendere vasta gamma di "blouse pieces". Tale negozi sembrano come arcobaleno con migliaia di sfumature delle stoffe. Tuttora esistono tale negozi. Non a caso indiani sono amanti dei colori.

Mia amica Nirmala ha composto una poesia che dice

Maggadi baruvudu Siddhada sari

Holigeya kalaji illavu bhari

Honduva kuppusa hudukuva kiri kiri

Nijakku bahala kashtadusabari

In italiano:

Sari, pronto da indossare non appena esce dal telaio

Non esistono costi alle stelle di sarto

Il disagio sta nel cercare camicetta abbinata

Vi giuro non è una impresa facilitata

Meno male adesso i tessitori hanno risolto questo problema, la stoffa adatta per sari già viene tessuto alla fine del sari. Nonostante ciò le donne non mancano di visitare "blouse piece store".

La camicetta cambia suo stile, a volte le maniche sono lunghe a volte sono corti, le camicette non deve coprire tutta la schiena dietro. In antichità i nonni infilavano la camicetta dentro sari per coprire la schiena! Infatti mi crea disagio quando vado giù in India. Quando chiedo mio sarto di cucire lungo le camicie tutti mi prendono in giro! In Italia andare in giro pancia e schiena scoperta, mi sento disagio davvero! Esistono anche "sleeveless blouse" le camiccette senza maniche, si tratta di una moda giovanile. Un tempo fa questo stile apparteneva solo alle attrice, ma i tempi sono cambiati.

Ci sono sempre le gare tra i sarti nel creare nuovo stile delle camicette. Non ne parliamo le camicette delle spose. Il prezzo di cucire una camicetta abbinato alla sari della sposa, sale a volte all’altezza del prezzo di una sari di seta. I tempi lunghi dei sari per cucire la camicetta costringe la sposa a correre al sarto non appena si fissa la data di matrimonio. Mi ricordo ancora lo stress che creò a mia cognata quando sposò sua figlia. "Matching Blouses" della sposa non erano pronti fino alla mezza notte del giorno precedente della nozze. Io e mia cognata eravamo tornati a casa verso l’una di notte finalmente con le camicette dopo aver pagato un prezzo salato! Che stress! Direi prevenire è sempre meglio di curare!

Praticità

Le ragazze odierne per la praticità usano pantaloni e casacca (salwar suit). ‘Salwar Cameez’ è un vestito dell India del nord. Le donne tradizionali del nord si vergognano andare in giro con sari. E’ contrario nell’ India del sud. Ma adesso questo vestito entrato in vigore anche nel sud per sua praticità, infatti è diventato il vestito di quotidianità per le signorine. Però quando si sposano si vestono con sari. Infatti la sposa viene regalato un minimo di decina di sari dai genitori e dai suoceri durante la cerimonia. Tutti di seta costosi. "Wedding saris" hanno loro fascino. Costosissimo un sari di matrimonio può costare fino a 500 euro. Poi quanto riguarda le camicette, i sarti offrono una vasta gamma di scelta, usano persino le pietre preziose per decorare i bordi, il collo e le maniche. Tuttora i genitori di sposini regalano sari a tutte le donne che recano al matrimonio con "blouse piece" per la camicetta. Meno male la tradizione vuole che si deve regalare sari e la stoffa per la camicia.

Una casa di matrimonio non è altro che una fiera di sari. Ogni sari è diverso dall’altro. Non troviamo mai uno identico all’altro. Idem anche di sari di ogni giorno.

Ogni stato dell’india ha sua specializzazione nell’ambito del sari. I sari di seta di Benares (Varanasi) e di Mysore sono molto famosi. Il "pallu" la parte finale del sari veramente è una bravura dei tessitori. Essi sono anche gli artisti. I colori affascinanti con i bordi d’oro è la loro specialità. sari merita il titolo, elegante vestito femminile. A volte si trasforma anche come un vestito sexy secondo come uno lo indossa. Il modo di indossare sari cambia da uno stato dell’India all’altro ma tutte le stile sono belle. I sari di seta fine facilmente entra in una borsetta di donna! Nomineremo alcune stile: Dharawad Style, Maharashtra style, Madras style, Kerala style, Karnataka style, Konkani style ecc. Alcune stili richiedono un sari di 8 metri! Ma di solito i sari hanno lunghezza di 5 metri .

Legato alla tradizione

Ogni evento della vita è sacra nell’induismo. Ancora prima allo settimo mese della gravidanza, la donna viene regalata con un sari di color verde, che è simbolo della fertilità, questa festa consiste nel ricevere la nascitura futura.

I bambini appena nati devono dormire su un sari vecchio, usare vestito nuovo è scaramantico. L’undicesimo giorno della sua nascita il bambino comincia dormire nella sua culla dopo la cerimonia religiosa. Questa cerimonia consiste nel mettere prima volto un neonato in culla, che si chiama "Cradle ceremony" . Si decorano la culla con sari di seta, prima di far dormire bambino nella culla, si mettono un sasso di piccola misura nella culla, le donne cantano canzoni tradizionali, mentre la mamma leva il sasso, porre il bambino nella culla, questo vorrà dire il bambino diventa forte come un sasso e un buon augurio per la vita futura, vengono invitati tante persone ad assistere questa cerimonia, che viene seguito da un pranzo elaborato.

A volte capita di vedere le donne in villaggi, che hanno bravura di trasformare un sari come un’altalena, legando ad un gancio dal soffitto, questo diventa una culla. Bambino dorme tranquillo in questo letto morbido naturale mentre mamma canta la ninna nanna.

Colori

I colori hanno suoi significati. Se la sposa indossa un sari di color bianco, una donna in attesa viene regalato da un sari di color verde che è simbolo della fertilità. Non si regalano i sari di color nero, ma si può comprare come un piacere, non è vietato. Se la sposa dell’India del nord indossa color rosso per matrimonio, la sposa del sud indossa un sari di color bianco.

Esperienza

Mia esperienza di indossare sari in Italia sono tante, i primi anni gente mi fermavano per la strada per ammirare i sari! Mi è succeso una cosa del simile pochi giorni fa sul Lungo Arno.

‘Una mamma passeggiava con una bambina di tre anni. La bambina smise di camminare improvvisamente e gli suoi occhi puntarono su di me. Le parole pronunciate da bambina mi ha commosso davvero. "Mamma, come bella il vestito della signora!"

Rispose mamma subito "Si tesoro, questo vestito si chiama il sari, è un vestito indiano." Ero veramente commossa. Chissà questa bambina un giorno andrà in India ad ammirare tante belle sari e lo indosserà!

***

Indice completo degli autori