Festa della Sacra Famiglia Don Silvio Favrin, 1995

Dal libro del Siracide - 3, 2-6, 12-14

Salmo 127

San Paolo Apostolo ai Colossesi 3,12-21

Dal Vangelo di Matteo 2, 13-15, 19-23

- Festa della S. famiglia, perché ogni nostra famiglia sia il luogo della vita, dell'amore, della pace = festa in famiglia ....

- Natale é nascita, inizio di umanità nuova,”a immagine” di Gesù.

- Famiglia é crescita-Educare = crescere: genitori e figli si aiutano e integrano per diventare adulti, cittadini, cristiani educati al Vangelo, alla convivenza, ai valori umani, ai poveri..

- La liturgia perciò dopo Betlemme ci invita a Nazareth, ospiti della famiglia di Gesù, di Maria e di Giuseppe.

(a) Non é il luogo delle favole dei Vangeli apocrifi, ma una famiglia con tanti “problemi": difficoltà, sofferenze, povertà: la maternità di Maria; il censimento li costringe a lasciare la casa, a Betlemme "non c'é posto". .,Gesù nasce nella stalla.. fuggono di notte, extracomunitari in Egitto: emigranti e stranieri e poveri. Ritornano dopo un anno.. . disoccupazione, ostilità.. .

(b) Ma una famiglia dove si impara a vivere assieme, in pace e nella fede e ogni giorno crescevano in sapienza, bontà, grazia, e amore ... perché Dio era con loro.

Non basta l'autorità, il ruolo, la casa, il lavoro, la pari dignità dei sessi.

Non basta il benessere, il confronto: nel confronto ciascuno ha ragione. Se Dio non edifica la casa, invano si affaticano i costruttori: Ps. 147

Si può abitare in un bell'appartamento, in una villa.. ma se non c'é posto per Dio che insegna ad amarsi, accogliersi, ascoltarsi.. che rinnova la grazia del Matrimonio perché sposi, genitori, figli siano educati a crescere nell'amore a Dio e agli altri, come Maria, Giuseppe e Gesù non si diventerà mai una famiglia dove si diventa "Uomo" nelle scambievoli relazioni di affetto, di bontà, di preghiera... .

“Un matrimonio può essere una somma di due solitudini" (Fromm).

I figli possono essere il frutto di un bisogno... .

La famiglia sana deve essere l'immagine in terra della Trinità dove la diversità é un dono da vivere nell'esperienza quotidiana di amore, fedeltà, sacrificio e gioia.

Preghiamo perché la Chiesa, il comune, la società si impegnino per una pastorale e una politica che difendono e affermano la dignità della famiglia:

“dalla porta di una casa può uscire un santo, dalla porta di una casa può uscire un delinquente"

Lo Spirito della famiglia di Nazareth entri e sia accolto nelle nostre case! Amen.

***

L'indice completo degli scritti di Don Silvio Favrin.